Agriturismo

 

indietro
.

 

Il Parco dei Nebrodi

 

foto: Fulvio Conti Guglia

 

Biviere di Cesarņ 

 

Ricade nella "portella" omonima compresa tra Monte Soro (1847 m) e Serra del Re (1754 m), alla quota di 1278 metri. Copre una superficie di 17,5 ettari, ha un contorno bagnato di 2.500 metri, e puņ accumulare fino a 500.000 metri cubi d'acqua. Rappresente la zona umida montana di maggiore pregio della Sicilia, non solo perchč ospita molte specie animali e vegetali d'alta quota, ma anche perchč zona di sosta di diversi uccelli di passo. Nei mesi estivi le acque si colorano di rosso per la fioritura di una microalga (Euglena sanguinea). All'interesse naturalistico, il Biviere unisce indubbi pregi estetici. Stando sul lago, infatti, sono visibili contemporaneamente la bella faggeta di Monte Soro, l'austera massa vulcanica dell'Etna e le celebri Rocche del Crasto, poderoso costone roccioso d'aspetto dolomitico sopra il quale si puņ ancora vedere volteggiare l'Aquila reale.